Just Eat, FoodoraUber Eats e molti altri ancora: negli ultimi tempi stanno spopolando i servizi di consegna a domicilio del cibo già pronto. Complici anche le nuove tecnologie, che aiutano nelle prenotazioni online e nel velocizzare i tempi di consegna, sono sempre di più gli utenti che attraverso le suddette piattaforme ordinano pizza, sushi ma anche kebab e tutte le pietanze preferite. Perché piace tanto il food delivery? Perché semplifica la vita a casa, in ufficio, se arrivano ospiti inattesi e improvvisi: il servizio è efficiente ed è un’ottima soluzione per avere un servizio personalizzato.

Ognuna di queste piattaforme è agganciata a una selezione di ristoranti con i quali il cliente viene messo in contatto con un clic. Il cliente paga alla consegna con carta di credito o in contanti. Ogni servizio si differenzia dall’altro o per meglio dire, ognuno di questi portali online presenta delle peculiarità di servizio che li differenzia uno dall’altro.

Una delle prime differenze è nei ristoranti selezionati che cambiano da piattaforma a piattaforma ed ovviamente questa differenza è in parte legata anche alla città  di consegna: ad esempio Foodora funziona a Milano, Firenze, Torino, Roma, Verona e Bologna, mentre  Deliveroo serve Bergamo, Bologna, Brescia, Firenze, Milano, Monza, Padova, Piacenza, Roma, Torino, Verona.

Un’altra differenza fondamentale è nella consegna del cibo: Just Eat, ad esempio,  prevede che siano i ristoratori affiliati a occuparsi della consegna del cibo, non il portale.

E per quanto riguarda richieste del cliente in caso di intolleranze o abitudini alimentari precise? E in particolare ci sono piattaforme prevedono anche un servizio di consegna di pietanze senza glutine?

Gluten free a domicilio

Vediamo concretamente come si può usufruire del servizio in caso di dieta senza glutine. E’ fondamentale saperlo perché può capitare di avere ospiti all’improvviso e tra essi un celiaco. In questi casi che si fa? Ci si collega al portale giusto e si ordina una pietanza ad hoc.

Just Eat

Just Eat consegna a domicilio e senza glutine: qui è possibile consultare l’elenco dei comuni serviti. Sono molte le città e i centri serviti da nord a sud. Tra i vari tipi di cucina offerti, il servizio di Just Eat ha pensato anche ai gluten free selezionando con cura i ristoranti adatti ai clienti celiaci. Per ogni città, il portale Just Eat offre una scheda descrittiva del ristorante e in dettaglio l’utente può visionare l’offerta ovvero i menu suddivisi per antipasti, zuppe, primi, secondi, contorni e così via. Dei diversi cibi che compongono la varietà dell’offerta sono indicati anche i prezzi ed eventuali offerte su ordini superiori a un certo importo. Con oltre 7000 ristoranti partner disponibili per la community di clienti, Just Eat è in grado di far trovare sulla tua tavola i menu senza glutine che stai cercando.

Bacchetteforchette

Anche Bacchetteforchette ha pensato ai celiaci che non hanno la possibilità di spostarsi o semplicemente vogliono ricevere comodamente seduti nel proprio salotto una pizza senza glutine o del cibo messicano. Il servizio offre la possibilità di ordinare sette giorni su sette colazione, pranzo o cena. Entrando sul portale di Bacchetteforchette, tra la varietà di cucine proposte (italiana, naturale, giapponese, fusion, healthy) si sceglie la voce “categorie particolari -> senza glutine” e si può consultare l’offerta dei ristoranti in fatto di gluten free. Le intolleranze o allergie vanno segnalate inserendo una specifica nota in ciascun piatto ordinato.  Al momento consegna sul circuito di Milano assicurando un servizio affidabile, celere e puntuale.

Gluten Free Bakery

Gluten Free Bakery consegna direttamente a casa tua menu appositamente studiati per la celiachia. Il servizio offre a domicilio del cliente prodotti di panetteria e rosticceria, ma anche caffè. Gluten Free Bakery offre una varietà di leccornie una colazione ricca per iniziare davvero alla grande la giornata: brioche alla crema, al cioccolato o alla ricotta (e non solo), ma anche crepes dolci e crostatine. Che ne dite, non vi fa già venire l’acquolina in bocca la crostatina al pistacchio? Mignon, torte classiche da compleanno, crostate, biscotteria ma anche una ricca varietà di rosticceria: arancini, parigine, pizze, focacce, sandwich e l’immancabile caffetteria: dal classico e corroborante caffè del mattino fino alle varietà più originali come il caffè doppio con panna, il marocchino o una ricca cioccolata con panna. E per chi al mattino vuole fare il pieno di vitamine, l’offerta di smoothie, fresche centrifughe e spremute d’arance è veramente notevole. La consegna funziona con l’ordinazione che deve avvenire minimo un’ora prima dell’orario desiderato per la consegna.
Il corriere arriverà a destinazione 30 minuti prima o 30 minuti dopo l’orario concordato. La distribuzione è al momento solo per la città di Milano nelle zone indicate nella cartina.

Eat in time

Eat in time, come il nome stesso suggerisce, porta direttamente sulla tua tavola i menu che desideri. Con Eat in time pranzo e cena a domicilio non mancano mai anche per i celiaci. Milano, Torino, Varese  ma anche Rivoli, Busto Arsizio, Moncalieri, Perugia e Melzo sono serviti dalla consegna a casa. Inoltre iscrivendosi alla newsletter è possibile essere sempre aggiornati o ricevere interessanti sconti e offerte. Dando una sbirciatina veloce abbiamo scoperto tra i menu offerti dai vari ristoranti il pollo marinato nella birra senza glutine, il pane con farina di mais, la torta al cioccolato senza glutine, focaccia di kamut, penne al farro e tante altre leccornie. Davvero impossibile non trovare il menu per la serata o per l’improvviso pranzo di lavoro. Sul sito si possono leggere le tante recensioni lasciate dai clienti sul servizio e sui menu.

Uber Eats

Con Uber Eats, dal sito o scaricando la app, puoi richiedere la consegna dei tuoi piatti preferiti che verranno recapitati dove vuoi tu da un partner di consegna Uber. Il prezzo per l’utilizzo del servizio è fisso; in più, a volte, se le richieste per una zona sono superiori al numero di corrieri, viene applicato un supplemento. Questa possibilità viene indicata al momento della selezione di un ristorante e viene visualizzato anche l’importo della quota aggiuntiva. In caso di intolleranze alimentari al momento dell’ordine si possono aggiungere istruzioni o richieste speciali direttamente al ristorante. In alternativa, selezionando “categorie -> senza glutine” possiamo già vedere gli esercenti adatti. Al momento in Italia il servizio è presente solo a Milano.

Foodora

Con Foodora si può selezionare l’indirizzo o attivare la geolocalizzazione e il portale, o la app, ti indicheranno gli esercizi più vicini ai quali inoltrare l’ordine. A questo punto si può selezionare la modalità “consegna” e uno dei famosi riders in bici ti farà arrivare l’ordinazione all’indirizzo selezionato, oppure tramite “ritiro” si può procedere al prelievo in autonomia presso il ristorante scelto. Inoltre, dopo avere selezionato la città, c’è la possibilità di impostare dei filtri di ricerca: budget, promo, cucine, caratteristiche. Tra le opzioni di quest’ultimo filtro troviamo anche “senza glutine”.

Fino a un po’ di tempo fa per i celiaci era davvero un problema uscire di casa e trovare un menu adeguato. Spesso il celiaco era costretto a rinunciare ad una uscita tra amici per paura di trovare dei cibi poco adatti. Oggi per fortuna c’è maggiore attenzione nei confronti di chi convive con la celiachia e cresce il numero di ristoranti che offre menu gluten free. Le piattaforme di delivery food sono un’ottima soluzione per conoscere chi intorno a noi prepara gustose prelibatezze adatte ai celiaci. Inoltre le informazioni sui menu sono sempre chiare, trasparenti per garantire al celiaco la massima conoscenza degli ingredienti usati.