Home » Prodotti per Celiaci » Farina

Farina

La farina è l’elemento chiave di tantissime preparazioni: pane, pasta, torte, pizza. Quello che possiamo preparare con la farina e un po’ di fantasia è senza limiti. Cosa succede però se si soffre di celiachia? Il celiaco deve rinunciare a questo ingrediente fondamentale?

Ovviamente no. Anzi, in questo blog abbiamo più volte ribadito quanto prepararsi il pasto in casa non solo dia la certezza sulla freschezza dei prodotti, ma permette di evitare tanti prodotti confezionati che sono pieni di conservanti, additivi, ecc. quindi non proprio un toccasana.

Per quanto riguarda i celiaci bisogna solo avere l’accortezza di consumare prodotti certificati gluten free: questa certezza si ha cercando la dicitura “senza glutine” sulla confezione e rintracciando il prodotto sul Prontuario dell’AiC.

Attenzione alle contaminazioni

Tutti i tipi di farina di cui parleremo qui, e le sotto-categorie che troverete nella nostra sezione Prodotti, sono naturalmente gluten free. Attenzione però alle contaminazioni.

La farina sopratutto, più di altri prodotti, è ad altissimo rischio contaminazioni, visto che è fine e leggera e tende ad infilarsi dappertutto. E’ consigliabile usare contenitori, stoviglie, utensili dedicati. E anche macchine dedicate, nel caso si decida di acquistare una macchina del pane (qui il nostro link alla categoria) o un’ impastatrice (ecco il link) è consigliabile che sia usata esclusivamente alle lavorazioni senza glutine.

Vari tipi di farina naturalmente senza glutine

Se la farina “classica” si ottiene dalla macinazione del grano, la farina gluten free adatta ai celiaci, si divide in tre grandi categorie: la farina ottenuta da cereali, quella ottenuta da pseudo-cereali e quella ottenuta dalla macinazione di legumi o frutta secca.

In particolare, dalla farina di cereali possiamo trovare la farina di mais, la farina di miglio, quella di sorgo, la farina di riso e quella di teff.

Dai pseudo-cereali (pseudo in quanto non appartenenti alla famiglia delle Graminacee, cioè i “veri” cereali) la farina che si ottiene può essere di amaranto, di canapa, di grano saraceno o di quinoa.

Dai legumi troviamo la farina di ceci, di lupini, di mandorle.

Le farine hanno, ovviamente, sapori diversi e sono adatte a preparazioni diverse: se, ad esempio, quella di amaranto è più indicata per la preparazione di dolci, quella di riso è più adatta per salse o creme e la farina di grano saraceno per torte salate.

Ricordiamoci che il glutine funge da collante naturale e l’impasto rimane più compatto, coeso. Con una farina senza glutine prepariamoci quindi a dover fare più fatica e a dover, eventualmente, aggiungere addensanti naturali o acqua.

Dove trovare la farina gluten free

Sono ormai molti i negozi con la sezione senza glutine, oltre a farmacie e parafarmacie. Ma non solo, i prodotti sono comodamente reperibili anche su internet e Amazon è ormai una certezza in fatto di acquisti online e inoltre con la spedizione veloce il prodotto arriva a casa in 24/48ore.